Passa ai contenuti principali
Solidarietà dell'UE con l'Ucraina

Il percorso dell'Ucraina verso l'adesione all'UE

Via libera all'apertura dei negoziati di adesione

Il 14 dicembre 2023 i leader dell'UE hanno convenuto di avviare i negoziati di adesione con l'Ucraina, ribadendo il loro impegno a continuare a fornire un forte sostegno al paese e al suo popolo per tutto il tempo necessario.

I leader dell'UE hanno invitato il Consiglio dell'UE ad adottare il quadro di negoziazione una volta che l'Ucraina avrà completato le pertinenti misure di riforma indicate nelle raccomandazioni della Commissione dell'8 novembre 2023.

È all'Europa che guardano tutti gli ucraini che lottano per un futuro migliore. E insieme possiamo vincere questa lotta. Insieme possiamo completare la nostra Unione. Insieme possiamo portare l'Ucraina nella nostra casa comune europea. Questo è il sogno degli eroi e dei martiri ucraini. Ed è anche il nostro sogno. Insieme, noi siamo l'Europa.

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea

Aspirare ad aderire all'UE

L'Ucraina ha presentato domanda di adesione all'UE alla fine di febbraio 2022, solo pochi giorni dopo che la Russia ha lanciato la sua aggressione non provocata e ingiustificata su vasta scala contro il paese. La Commissione ha presentato il suo parere sulla domanda nel giugno 2022 e lo stesso mese tutti gli Stati membri dell'UE hanno concesso all'Ucraina lo status di paese candidato all'adesione all'UE. 

In Ucraina ciò ha generato una dinamica fortemente orientata alle riforme, nonostante la guerra in corso, con il forte sostegno del popolo ucraino.

Tappe verso l'adesione - una solida base per un partenariato armonioso

L'accordo di associazione UE-Ucraina, compresa la zona di libero scambio globale e approfondito (DCFTA), in vigore dal 2017, e la decisione dell'UE di concedere all'Ucraina lo status di paese candidato all'adesione all'UE nel 2022 sono stati alcuni dei momenti cruciali del percorso dell'Ucraina verso un'ulteriore integrazione nell'UE. L'Ucraina e i suoi cittadini hanno dimostrato il loro impegno a favore dei valori democratici, dello sviluppo economico e del rafforzamento dei loro legami con l'UE.

I primi risultati di questo partenariato sono già visibili. Ad esempio, scienziati e cittadini ucraini partecipano a importanti programmi dell'UE per la ricerca, l'innovazione e l'istruzione attraverso Orizzonte Europa ed Erasmus. Più di recente, l'Ucraina ha aderito al programma per il mercato unico e al meccanismo per collegare l'Europa.

Assistenza dell'UE all'Ucraina

L'UE ha fornito una notevole assistenza finanziaria all'Ucraina. Dall'inizio della guerra di aggressione della Russia nel 2022, l'UE, i suoi Stati membri e le istituzioni finanziarie hanno mobilitato quasi 98 miliardi di euro a sostegno dell'Ucraina e del suo popolo.

Questa somma comprende 47,9 miliardi di euro per la resilienza economica, sociale e finanziaria complessiva dell'Ucraina sotto forma di assistenza macrofinanziaria di emergenza, sostegno al bilancio, assistenza emergenziale, risposta alle crisi e aiuti umanitari. Inoltre, le misure di assistenza militare ammontano a 33,1 miliardi di euro, di cui 11,1 miliardi sono stati mobilitati nell'ambito dello strumento europeo per la pace. Sono stati messi a disposizione 17 miliardi di euro per aiutare gli Stati membri dell'UE a soddisfare le esigenze degli ucraini in fuga dalla guerra.

Cronologia

  1. 14 dicembre 2023

    Il Consiglio europeo decide di avviare i negoziati di adesione con l'Ucraina.

  2. 8 novembre 2023

    La Commissione raccomanda al Consiglio di avviare i negoziati di adesione con l'Ucraina.

  3. 23 giugno 2022

    Il Consiglio europeo riconosce la prospettiva europea e concede all'Ucraina lo status di paese candidato.

  4. 17 giugno 2022

    La Commissione esprime il proprio parere sulla domanda di adesione all'UE.

  5. 28 febbraio 2022

    L'Ucraina presenta domanda di adesione all'UE.