Skip to main content
Solidarietà dell'UE con l'Ucraina
olehslepchenko/Adobe stock
Slava Ukraini

Un anno di resistenza ucraina

Un attacco contro la pace e la democrazia

Un anno fa, il 24 febbraio 2022, le forze russe hanno dato inizio a un'invasione su vasta scala dell'Ucraina. Da quel momento la guerra di aggressione della Russia ha continuato a seminare morte e distruzione in Ucraina.

L'Ucraina è diventata il centro del nostro continente. Il luogo in cui vengono difesi i nostri valori e la nostra libertà, il luogo dove si scrive il futuro dell'Europa.

Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea
Composition: Children attend their first lesson as they mark the start of a new academic year at a general educational school in Avdiivka and A destroyed classroom is seen in a school in Avdiivka
Andriy Andriyenko/SOPA Images/LightRocket and Chris McGrath/Getty Images

 

L'impatto della guerra sulla vita quotidiana

Inizialmente, quando le bombe russe iniziarono a piovere sulle città di tutta l'Ucraina, i civili fecero il possibile per mantenere una parvenza di normalità. Tuttavia, a pochi mesi dall'inizio della guerra, i normali gesti quotidiani della vita quotidiana, come andare dal fornaio sotto casa locale o semplicemente accompagnare i bambini a scuola, erano diventati impossibili, a fronte di un contesto di violenza incessante.

Composition of photos: Korshiv Bread Bakery and  Ukrainian volunteers distribute bread to residents of the town of Balakliya
Yurii Rylchuk/ Ukrinform/Future Publishing and Van der Stockt for Le Monde/Getty Images

Rendere omaggio agli ucraini coraggiosi

I numeri e le statistiche non sono sufficienti per raccontare la storia completa. Per comprendere meglio la situazione sul campo abbiamo raccolto alcune testimonianze tra coloro che stanno sostenendo il peso maggiore della atrocità della Russia.

Restare a fianco dell'Ucraina per tutto il tempo necessario

A partire dal primo giorno della guerra ingiustificata e illegale della Russia contro l'Ucraina, l'Unione europea e i suoi alleati hanno preso la decisione collettiva di sostenere l'Ucraina. Dall'inizio della guerra l'Unione europea ha fornito all'Ucraina 67 miliardi di € di sostegno economico, umanitario e militare.

In questo contesto, l'assistenza continuerà ad affluire a Kiev per tutta la durata della guerra e oltre. 

Per saperne di più sull'assistenza dell'UE all'Ucraina

Dall'altro lato, l'Unione europea manterrà la pressione sul governo russo, combinando azioni diplomatiche con una serie di rigorose sanzioni.

Per saperne di più sulle sanzioni dell'UE contro la Russia

Una stretta cooperazione politica

L'impatto della guerra in Europa e nel resto del mondo

La guerra di aggressione della Russia ha effetti globali, il cui impatto è particolarmente accentuato sui più vulnerabili. I danni alle infrastrutture ucraine hanno avuto ripercussioni pericolose sulla sicurezza alimentare di milioni di persone in tutto il mondo. 

L'Unione europea sta adottando misure per garantire il ripristino della sicurezza alimentare mondiale attraverso la cooperazione internazionale. Inoltre, sta mobilitando aiuti umanitari e sostegno per gli agricoltori più colpiti.

Preparare un futuro migliore per l'Ucraina

A local girl hugs Ukrainian soldier on Liberty Square during the celebration of the city's liberation on November 12, 2022 in Kherson, Ukraine.
Andrii Dubchak/Donbas Frontliner via Zaborona/Global Images Ukraine via Getty Images

La solidarietà dell'UE nei confronti dell'Ucraina e del suo popolo resterà irremovibile. Siamo profondamente consapevoli del fatto che la posta in gioco non è solo il futuro del popolo ucraino, ma anche il futuro dell'intero continente europeo. La libertà e la democrazia sono al centro dello spirito europeo e su questo non scenderemo mai a compromessi.

Siamo fermamente convinti che l'Ucraina uscirà vittoriosa dalla guerra di aggressione, perché la giustizia è dalla sua parte. E quando arriverà quel giorno, l'Unione europea si troverà a fianco dell'Ucraina per aiutare il paese a riprendersi e per sostenerne la ripresa e la ricostruzione.

Abbiamo la volontà politica di chiamare gli autori dei crimini commessi a rispondere delle loro azioni, anche per il crimine di aggressione.  Pur continuando a sostenere il lavoro della Corte penale internazionale, l'UE è disponibile a collaborare con la comunità internazionale per istituire un tribunale internazionale ad hoc o un tribunale "ibrido" specializzato per indagare e perseguire i crimini di aggressione della Russia. Per contribuire a coordinare la raccolta delle prove, istituiremo un centro internazionale per il perseguimento del crimine di aggressione nei confronti dell'Ucraina, all'Aia.

Galleria multimediale